Marijuana light in casa, 42enne arrestato e scarcerato

By on 18 gennaio 2020

L’episodio ad Acerra, l’uomo ha provato a disfarsi di 700 grammi di cannabis a detta sua “legale” per il basso tasso di thc.

ACERRA – Cannabis light in casa, 42enne arrestato ma rimesso subito in libertà. E’ quanto risulta dopo la vicenda che ha visto protagonista Salvatore Di Nardo, di Acerra, bloccato l’altro giorno dalla guardia di finanza di Cava de’ Tirreni che aveva suonato alla sua abitazione per notificargli un altro atto giudiziario. Le fiamme gialle, però, insospettite per il tergiversare della risposta, avevano deciso di ‘circondare’ l’edificio per evitare eventuali fughe. Durante questa attività, notavano che l’uomo provava a disfarsi di un sacco nero lanciandolo dal balcone. La busta veniva prontamente recuperata: all’interno c’erano 700 grammi di marijuana. Dalla successiva perquisizione dell’appartamento veniva rinvenuto anche un bilancino di precisione.

Secondo le dichiarazioni dell’indagato – che dovranno essere seguite dai riscontri di ulteriori accertamenti tecnici – la sostanza risulta essere tra quelle a basso contenuto di principio attivo (thc) e pertanto legale, come quelle in vendita presso i cannabis store.

Una versione resa in sede di udienza di convalida al termine della quale il gip del tribunale di Nola Daniela Critelli non ha applicato alcuna misura cautelare in accoglimento delle argomentazioni difensive prodotte dal legale di fiducia dell’indagato, l’avvocato Ciro Bianco. Il 42enne è libero.

Centro Servizi Acerra