Acerra, l’amministrazione Lettieri abbassa la tassa rifiuti: ai negozi taglio del 50%

By on 17 giugno 2021

Lo ha annunciato il sindaco nel corso del consiglio comunale.

ACERRA – Giù la tassa rifiuti, sconti per cittadini e commercianti. E’ quanto emerso nell’ultima seduta del consiglio comunale che ha visto la maggioranza approvare alcuni importanti provvedimenti per il futuro della città di Acerra. Assente l’opposizione. Per le civili abitazioni la tassa rifiuti è stata ridotta, mentre per gli esercizi commerciali è stata addirittura tagliata del 50%.

Un atto che arriva in un momento particolare, quando diversi negozianti sono ancora fortemente penalizzati dallo stop ai lavori del centro cittadino – nello specifico il corso Italia – a causa dell’interdittiva antimafia che ha colpito la ditta esecutrice dei lavori da oltre 3 milioni di euro aggiudicati dal Consorzio emiliano vincitore della gara d’appalto. C’è fiducia per la ripresa dei lavori in tempi ragionevoli con il Consorzi Integra che avrebbe assicurato il massimo impegno per sostituire la ditta napoletana. Un’interdittiva che non ha nulla a che fare con fatti e vicende che riguardano la mala di Acerra, ma presunti collegamenti con personaggi ed altre inchieste estranei al contesto locale.

“Una riduzione della tassa rifiuti possibile grazie a quei cittadini che fanno bene la raccolta differenziata, grazie al lavoro degli uffici comunale e ai controlli dei vigili urbani” il commento del sindaco Raffaele Lettieri. Dall’Assise via libera anche al Parco Giochi di via Tiziano, alla copertura dello stadio di via Metauro e ad alcuni progetti che riguardano il restyling delle strade interessate dalle opere dell’Alta Capacità.

Centro Servizi Acerra