Sinistra Italiana: “Il Movimento Cinque Stelle si è ‘accontentato’: che significa co-sindaca ?”

By on 10 maggio 2022

La sezione di Acerra dell partito conferma l’assenza dalla prossima competizione elettorale.

ACERRA – Sinistra Italiana negli ultimi mesi non si è sottratta al tentativo di costruire un’alternativa progressista e popolare al sistema di potere al governo della città da oltre un decennio.
Lo ha fatto nella consapevolezza della complessità delle sfide che anche Acerra sarà chiamata ad affrontare nei prossimi anni, in ragione della crisi economica determinata dal dominio incontrastato delle politiche neoliberiste ed aggravata dalla Pandemia e dalle Guerre, con il conseguente rischio più che concreto che a pagarne il prezzo più alto saranno i più deboli ed indifesi.
Lo ha fatto, accogliendo l’invito dell’Associazione Madre Terra, la cui iniziativa sembra smarrita, a partire dal confronto con le forze politiche di opposizione, segnalando da subito l’esigenza di portare il dibattito in città in modo da costruire un progetto condiviso e non rinchiuso nella spasmodica ricerca di formule politiche ormai superate.
A poche ore dall’ufficializzazione di liste e candidati, ancora una volta, purtroppo, ci vediamo costretti a registrare la mancanza di coraggio, le contraddizioni nonché il prevalere di logiche utilitaristiche su quelle del confronto aperto e trasparente, soprattutto di quelle forze politiche che in questi anni si sono sedute in Consiglio Comunale nei banchi dell’opposizione con le quali, senza alcun pregiudizio e accantonando ogni proposito autoreferenziale, eravamo interessati a costruire un percorso credibile e duraturo.

Il 12 giugno la città sarà chiamata alla conta tra i due maggiori azionisti del governo cittadino che in questi anni, con tutti i nostri limiti, abbiamo provato a contrastare e le cui ragioni politiche di spaccatura ad oggi restano ai più sconosciute.
Da una parte un candidato sindaco “nominato” dal Sindaco Lettieri e dall’altra il Presidente del Consiglio Comunale, eletto dalla maggioranza Lettieri, autorevole esponente della stessa maggioranza fino all’ultimo Consiglio Comunale, sostenuto dal PD e dal Movimento 5 Stelle incapace, quest’ultimo, di proporre in questi mesi una autonoma iniziativa di confronto in città, che si è accontentato di essere anch’esso “nominato” cosindaco, espressione questa priva di ogni riferimento normativo, a garanzia di una coalizione costruita a tavolino.
Noi non ci staremo e ci stupisce la compiacenza e la messa a disposizione di chi è stato vittima di un tale sistema di potere.
L’assenza dalla competizione elettorale di una lista espressione delle nostre idee se da un lato richiama innanzitutto noi a fare di più e meglio, dall’altro interroga tutti sulla deriva della politica ridotta a mero calcolo personale e nella migliore delle ipotesi a mera pratica amministrativa, così smarrendone la essenziale funzione etica, la sola capace di determinare la coscienza collettiva.
Noi proveremo, e proveremo, insieme a quanti lo vorranno, a costruire un luogo in cui ritrovarsi e discutere, mettere insieme conoscenze e competenze da tradurre in azione politica: dar vita ad un’assise capace di rilanciare la sinistra cittadina, quella in carne ed ossa, non solo un luogo di incontro di forze politiche la cui esistenza in città purtroppo ormai stenta persino a percepirsi.
Lo faremo fin da subito perché convinti che sia necessario ripartire dal piacere di riconoscersi e di stare insieme facendo prevalere il confronto e la forza delle idee, la passione politica.

Centro Servizi Acerra