Lite in famiglia sfocia a coltellate, un denunciato

By on 8 aprile 2021

La vittima ha riferito di essere stata colpita da un parente dell moglie. Indaga la polizia.

ACERRA – Lite in famiglia, accoltellato dallo zio della moglie. E’ quanto ha riferito un uomo di Afragola giunto l’altra notte al pronto soccorso della clinica Villa dei Fiori con una ferita da taglio alla spalla. Denunciato a piede libero un 49enne di Acerra, P.D.R., accusato di lesioni. La vicenda ha ancora diversi lati oscuri, con le indagini degli agenti del commissariato di Acerra, diretti dal vicequestore Stefano Iuorio – coordinate dalla Procura di Nola – che sono tuttora in corso per stabilire con esattezza quanto avvenuto senza escludere nemmeno un possibile aggravamento dell’ipotesi di reato. Il tutto è nato nella notte tra Pasquetta e martedì quando una donna avrebbe chiamato lo zio per andarla a prendere presso la sua abitazione di Afragola. Non è chiaro cosa sia realmente accaduto in precedenza tra le mura domestiche, fatto sta che la donna, successivamente avrebbe raggiunto la casa del parente proprio assieme allo zio.

Ad Afragola, infatti, l’uomo avrebbe notato diversi elementi tali da fargli decidere che per la nipote sarebbe stato meglio venire con lui ad Acerra. Qui, però, l’avrebbe raggiunta il marito: anche in questa circostanza non è ben noto cosa i presenti si siano detti e quali i toni utilizzati nella discussione. Di certo è che stando alle contestazioni ed alle dichiarazioni rese dal ferito, il 49enne avrebbe impugnato un coltello da cucina colpendo – forse alle spalle – il marito della nipote. La vittima si è recata al pronto soccorso per farsi medicare: le sue condizioni, per fortuna, non sono mai state gravi. A seguito delle sue dichiarazioni è partita la ricerca dell’aggressore che diverse ore dopo, accompagnata dal suo avvocato, si è recata in commissariato ad Acerra per fornire la sua versione dei fatti. Negli uffici di via Tasso sono stati sentiti tutti i soggetti coinvolti e le loro versioni sono al vaglio degli investigatori.

Dopo le formalità di rito il 49enne è stato deferito in stato di libertà per lesioni restando a disposizione dell’autorità giudiziaria: è potuto ritornare a casa grazie alle argomentazioni giuridiche prodotte dal suo legale di fiducia, l’avvocato Rosa Montesarchio. Nelle prossime ore, tuttavia, non si escludono ulteriori sviluppi di una vicenda che presenta ancora diversi punti oscuri.

(foto di repertorio)

Centro Servizi Acerra