Droga sull’asse Varcaturo-Acerra, sconto di pena in Appello

By on 3 ottobre 2020

Gli imputati sono di Acerra, di Giugliano e del Beneventano.

ACERRA – Asse della droga tra Varcaturo e Acerra, sconto di pena per tre. E’ quanto ha stabilito la corte d’appello di Napoli nei confronti di altrettante persone imputate a vario titolo per spaccio di cocaina ed hashish. Cuono Lombardi, di Acerra (nella foto, difeso dall’avvocato Sabato Graziano) rimedia 2 anni e 10 mesi (da 4 anni e 4 mesi in primo grado), mentre Salvatore Piccolo, 46enne di Giugliano, difeso dall’avvocato Paolo De Angelis, prende 3 anni e 4 mesi (scesi rispetto ai 4 anni e 8 mesi dell’abbreviato). A Giovanni Testa, di Montesarchio, piccolo centro del Beneventano, vengono inflitti  1 anno, 6 mesi e 20 giorni (meno rispetto ai 3 anni e 4 mesi inflitti dal gup di Napoli Nord): quest’ultimo rispondeva solo di cessioni di hashish, gli altri due anche di cocaina.

Nell’ambito di questo procedimento un 38enne di Giugliano aveva già patteggiato mentre avevano scelto l’ordinario, invece, un 26enne di Giugliano e una 49enne di Aiello del Sabato, paesino dell’Avellinese.

L’attività investigativa prese il via a novembre del 2017 quando furono rinvenuti oltre duecento grammi di cocaina all’interno del contenitore dei rifiuti di un autolavaggio di Varcaturo, gettata casualmente dal personale addetto durante le operazioni di pulizia di un’autovettura successivamente individuata come quella utilizzata nella maggior parte delle consegne.

Centro Servizi Acerra