Furibonda lite per motivi familiari, arrestati padre e figlio

By on 6 luglio 2020

Accoltellato il cognato di un 58enne di Acerra, accusato di tentato omicidio insieme al figlio.

ACERRA – Nella notte tra sabato e domenica gli agenti del commissariato di Acerra, diretti dal vicequestore Stefano Iuorio, sono intervenuti presso la clinica Villa dei Fiori per la presenza di un uomo accoltellato.

I poliziotti, giunti in ospedale, hanno identificato la vittima, Gennarino Cannavacciuolo, che ha riferito di essere stata accoltellata da alcuni suoi parenti. Gli agenti hanno individuato l’aggressore in un uomo che, con uno dei figli, aveva più volte sferrato fendenti alla schiena della vittima mentre l’altro figlio aveva partecipato all’aggressione impugnando una mazza da baseball. L’uomo è stato dimesso ieri pomeriggio.

Vincenzo Piscopo, di 58 anni ed il figlio 33enne, sono stati arrestati per tentato omicidio, mentre l’altro figlio di 32 anni, è stato denunciato per lo stesso reato. I due sono in attesa dell’udienza di convalida davanti al gip del tribunale di Nola. La lite è nata da contrasti familiari che si trascinerebbero da anni.

Centro Servizi Acerra