Picchiò e rapinò il ragazzo dei panini, 35enne a processo: ecco come è andata

By on 2 luglio 2020

Il raid avvenne a ottobre del 2019 ad Acerra.

ACERRA – Rapina al ragazzo dei panini, condannato. E’ quanto ha stabilito il gup del tribunale di Nola Daniela Critelli nei confronti di Cristoforo Sodano, 35enne di Acerra. Al termine del processo celebrato con il rito abbreviato rimedia 3 anni e 8 mesi, una pena decisamente inferiore rispetto alla richiesta del pubblico ministero che si era espresso per oltre 5 anni di reclusione. Accolte, nello specifico, le argomentazioni giuridiche prodotte dal suo legale di fiducia, l’avvocato Luigi Montano. Secondo l’accusa l’uomo, ad ottobre del 2019, aggredì  con violenza l’addetto alle consegne del pub Joe Burger di Acerra: il 35enne ed un complice lo picchiarono sfondandogli la testa con il calcio della pistola e minacciandolo con un coltello dalla lama di 30 centimetri.

Il raid avvenne dopo l’1 di notte in via Primo Maggio: il dipendente della paninoteca del corso Vittorio Emanuele stava portando a termine una consegna a bordo dell’auto del locale quando fu bloccato dalla coppia che lo picchiò per impossessarsi di circa 70 euro e degli effetti personali. Il furgoncino delle consegne fu rinvenuto successivamente nei pressi di Caivano. La vittima fu ferita al volto per una prognosi di 10 giorni.

Un mese dopo quel colpo Sodano venne tratto in arresto per un’altra rapina, avvenuta a luglio dell’anno scorso a San Felice a Cancello, dove una 75enne del posto venne depredata dei soldi e del cellulare.

Centro Servizi Acerra