Acerra, il Pd: riorganizzare apparato amministrativo del Comune

By on 20 giugno 2020

La proposta del capogruppo del Partito Democratico Paola Montesarchio che apre ad una discussione nelle sedi istituzionali.

ACERRA – Una nuova riorganizzazione dell’apparato amministrativo del Comune. E’ quanto chiede il Partito Democratico al sindaco Raffaele Lettieri che avanza una proposta sull’argomento da discutere nelle sedi istituzionali, quali conferenza dei capigruppo, commissioni consiliari e consiglio comunale. Una iniziativa che trae  spunto dai provvedimenti presi dal primo cittadino in risposta alla nota dell’Autorità Nazionale Anticorruzione che richiedeva al Comune di Acerra chiarimenti in ordine alla nomina di un funzionario quale Responsabile dell’Anticorruzione all’interno dell’ente, dotato di una struttura dirigenziale. Il Comune, in proposito, inviava all’Anac una relazione sottoscritta congiuntamente dal Segretario Generale e dal Responsabile anticorruzione.

A fine maggio, però, con una propria delibera, l’Autorità stabiliva che l’incarico di Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza del Comune non fosse conforme alla legge. Di conseguenza, il sindaco Lettieri provvedeva ad adottare un decreto con il quale revocava l’incarico al funzionario e lo attribuiva all’architetto Concetta Martone, dirigente comunale.

“Per il Pd questo importante pronunciamento dell’Anac conferma il fondamento dei rilievi manifestati in questi anni sugli assetti organizzativi comunali” sottolinea il capogruppo del Pd Paola Montesarchio (nella foto). Già nel corso del Consiglio convocato sull’emergenza della criminalità organizzata, il sindaco aveva dichiarato di voler procedere ad una profonda riorganizzazione del Comune e dei sui assetti organizzativi principali.

Centro Servizi Acerra