Coronavirus: c’è un secondo acerrano contagiato, ma era già isolato a Madonna dell’Arco

By on 26 marzo 2020

Si tratta di un uomo che lavora presso la casa di riposo di Sant’Anastasia, divenuto un focolaio del Covid 19. In totale sono 26 le persone finora risultate positive nella struttura.

ACERRA – C’è un secondo acerrano positivo al Coronavirus, ma la stessa città di Acerra non è coinvolta pienamente nel caso. Si tratta, infatti, di una persona che lavora alla casa di riposo di Madonna dell’Arco, divenuta nelle ultime settimane un vero e proprio focolaio del Covid 19.

L’uomo si trova già da alcuni giorni in isolamento presso la struttura sanitaria assistenziale dopo che il commissario prefettizio di Sant’Anastasia aveva emesso ordinanza di divieto di entrata ed uscita dalla residenza alla luce dei decessi degli anziani ospiti, 9 in 15 giorni, di cui 3 positivi al virus.

L’operatore di Acerra è risultato positivo al tampone insieme ad altre 22 persone, 13 dipendenti e 9 degenti.

Centro Servizi Acerra