Scoperto a vendere mascherine, in casa gli trovano pure due piante di marijuana

By on 20 marzo 2020

E’ successo ad Acerra, dove alcuni esercenti sono pure stati multati per inosservanza all’ordinanza del sindaco.

ACERRA – I carabinieri della stazione di Acerra durante un servizio di controllo del territorio hanno denunciato per manovre speculative su merci un 48enne del posto.

L’uomo, un tatuatore, aveva organizzato una produzione di mascherine di protezione individuale presso la propria abitazione. I militari hanno perquisito la sua abitazione trovando 22 mascherine. Trovato inoltre vario  materiale per la produzione di nuove protezioni come elastici, supporti in gomma e colla. Il materiale è stato sequestrato e sono in corso accertamenti per appurarne la provenienza. I carabinieri hanno accertato che l’uomo aveva inserito degli annunci pubblicitari online per attirare gli acquirenti. Nel corso della perquisizione domiciliare, i militari dell’Arma guidati dal comandante Giovanni Caccavale hanno pure trovato due piante di erba sul balcone di casa.

Per quel che concerne invece i controlli della Polizia Municipale, sono stati multati alcuni commercianti per inosservanza all’ordinanza emessa dal sindaco Raffaele Lettieri: un supermercato ed una pescheria sanzionati perchè non avevano esposto i prezzi di vendita al pubblico, altri due per la mancata distanza tra i clienti.

Centro Servizi Acerra