Acerra, via Muro di Piombo liberata dai rifiuti. E Lettieri chiede pulizia straordinaria giudice di pace

By on 29 febbraio 2020

La strada era divenuta una discarica a cielo aperto, i vigili aprono i sacchetti e multano gli eventuali ‘zozzoni’.

ACERRA – Era divenuta una discarica a cielo aperto, ultimate le operazioni di pulizia di via Muro di Piombo. La strada periferica, infatti, lunga diversi chilometri, è stata ripulita in questi giorni dai rifiuti solidi urbani che erano stati sversati illegalmente. Sul posto anche gli agenti della Polizia municipale che hanno controllato all’interno dei sacchetti abbandonati in cerca di documenti che potessero eventualmente far risalire ai responsabili. Sono state elevate anche alcune multe da 600 euro ognuna. Terminata la rimozione si passerà alla caratterizzazione di quei rifiuti non assimilabili ai solidi urbani che dovranno successivamente essere smaltiti.

“La capacità di una città ben organizzata si vede anche nelle circostanze nelle quali c’è da gestire le emergenze e nel contempo far fronte anche all’ordinario – l’appello ai suoi concittadini del sindaco Raffaele Lettieri – chiediamo sempre la collaborazione di tutti, ancora di più in questo momento così complicato per tutto il Paese. Fermeremo gli autori di questa terribile pratica del ‘lancio del sacchetto’, ai quali ribadiamo l’invito a fermarsi”.

In merito all’emergenza e prevenzione sanitaria del Coronavirus, intanto, lo stesso sindaco ha richiesto al presidente del tribunale di Nola di autorizzare il Comune ad effettuare operazioni di pulizie straordinarie e una disinfezione accurata degli uffici giudiziari.

Centro Servizi Acerra