Spaccio sulla ‘villa’, condannato un giovane acerrano

By on 11 ottobre 2019

Spaccio, 23enne condannato. E’ quanto ha stabilito il giudice monocratico del tribunale di Nola nei confronti di R. E. S., di Acerra. Al termine del processo celebrato con il rito abbreviato rimedia 4 mesi, una pena decisamente inferiore rispetto alla richiesta del pubblico ministero in aula che si era espresso per i 2 anni. Accolte, nello specifico, le richieste del suo legale di fiducia, l’avvocato Elisabetta Montano.

Il ragazzo era già libero dopo l’udienza di convalida per direttissima quando il magistrato non aveva applicato alcuna misura cautelare. I fatti oggetto di questo procedimento risalgono a maggio, quando il giovane fu bloccato a conclusione di un’operazione della Polfer di Napoli sul piazzale antistante la stazione ferroviaria di Acerra, meglio conosciuta come la ‘villa’. In quella circostanza i poliziotti notarono la cessione di una dose di hashish verso un acquirente.

Un blitz che diede il via ad una serie di controlli effettuati dalla polizia ferroviaria nei dintorni della stazione e che ha portato in questi mesi a diversi arresto, denunce e sequestri di stupefacenti, essendo la ‘villa’ una delle piazze più attive nel panorama dello spaccio locale.

Centro Servizi Acerra