Fascicolo smarrito, rientra il caso: fissato il processo di Appello

By on 17 settembre 2019

Un ex consigliere comunale ed un 44enne di Acerra imputati per corruzione elettorale. I fatti risalgono alle comunali del 2012.

ACERRA – Fascicolo smarrito, caso rientrato: fissata la data di inizio del processo, comincerà a fine ottobre. E’ quanto ha stabilito la Corte d’Appello di Napoli dopo che la vicenda era approdata anche all’attenzione del Guardasigilli per il faldone che andato perduto.

I fatti riguardano le elezioni comunali del 2012 ad Acerra: imputati per corruzione elettorale ci sono Nicola Ricchiuti, imprenditore eletto in una lista di maggioranza a supporto del sindaco Raffaele Lettieri, risultato vincitore al ballottaggio e Domenico D’Anna, che secondo l’accusa venne assunto nell’istituto di vigilanza di proprietà del politico in cambio del sostegno elettorale. Il primo fu condannato a 10 mesi, l’altro a 4 mesi (entrambi con sospensione della pena), con sentenza del giudice monocratico del tribunale di Nola.

Il ‘giallo’ è rientrato soprattutto per merito dell’avvocato Teresa Di Nuzzo, che assiste i cittadini (tra l’altro attivisti ambientalisti e del M5S) costituiti parte civile e che ha ricostituito per intero il fascicolo smarrito. Parte civile in questo procedimento è anche Antonio Crimaldi, il candidato sindaco uscito sconfitto al ballottaggio.

Centro Servizi Acerra