Maltrattamenti in famiglia, 46enne arrestato

By on 6 settembre 2019

L’uomo ha minacciato ed aggredito la moglie che si era rifugiata a casa della figlia ad Acerra per sfuggire ai soprusi.

ACERRA – Minaccia e aggredisce moglie e figlia, arrestato. E’ quanto risulta dopo l’operazione messa a segno dai carabinieri della stazione di Acerra, diretti dal comandante Giovanni Caccavale, che l’altro giorno hanno bloccato un 47enne di Casalnuovo, E. U., per maltrattamenti in famiglia. I militari dell’Arma erano stati avvisati  che un uomo stava dando in escandescenze nell’abitazione della figlia ad Acerra, lì dove la consorte si era rifugiata per scappare dai soprusi domestici. Lui, però, da Casalnuovo era giunto ad Acerra proprio per ‘riprendersi’ la donna cominciando a minacciarla con l’intenzione di farla desistere dal suo disegno originario, cioè allontanarsi da casa.

Dalle parole il 47enne era passato ai fatti con una vera e proprio aggressione, fermata solo dall’intervento dei carabinieri che l’avevano arrestato in flagranza. Le due donne erano state refertate al pronto soccorso per le lievi ferite riportate. Dopo le formalità di rito, invece, l’uomo è stato trasferito in carcere a Poggioreale in attesa della convalida prevista davanti al gip del tribunale di Nola. In tema di violenza di genere Casalnuovo ha visto di recente ‘risolvere’ qualche caso assato attraverso il Centro Comunale Antiviolenza del Comune. Oltre all’assistenza psicologica ed al sostegno in fase di accompagnato in questo percorso, le donne vengono anche assistite legalmente.

Una struttura che rappresenta un’eccellenza per il territorio, dove attraverso un lavoro di sensibilizzazione ed informazione capillare si è riusciti a far capire alle vittime che non sono sole: finora l’attività ha consentito di far emergere e contrastare i soprusi e le violenze subite da oltre 70 donne, il che serve a far capire a chi soffre che liberarsi dalla violenza è possibile.

Centro Servizi Acerra