Controlli ambientali, nuova operazione di vigili urbani ed Esercito

By on 19 giugno 2019

Dieci le sanzioni effettuate che hanno portato anche a ripulire alcuni tratti stradali soprattutto in prossimità dei ponti.

ACERRA – ‘Sacchetto selvaggio’ e deposito fuorilegge dei rifiuti, nuovo blitz di vigili urbani ed Esercito. E’ quanto avvenuto dall’alba e per tutta la giornata di ieri ad Acerra, quando gli uomini della polizia locale, con il supporto dei militari ed alla presenza del vicesindaco Cuono Lombardi hanno effettuato tutta una serie di controlli sul perimetro urbano, a caccia di trasgressori e rifiuti. Dieci le sanzioni effettuate che hanno portato anche a ripulire alcuni tratti stradali soprattutto in prossimità dei ponti. Continua, dunque, l’attività di tutela ambientale del territorio che ha visto nei giorni scorsi, in occasione della presentazione della campagna ‘Ricicla e Vinci’, il sindaco Raffaele Lettieri tuonare contro Governo, Regione e Città Metropolitana in merito alla possibilità soltanto di pensare ad Acerra come situazione alternativa in vista dell’intervento di manutenzione al termovalorizzatore.

“Acerra ha già dato – le parole del primo cittadino – e non sopporterà e non tollererà alcun carico ulteriori di rifiuti. “Il Governo con il Ministro dell’Ambiente Costa, la Regione Campania con il presidente De Luca e la Città Metropolitana di Napoli con il sindaco De Magistris si preoccupino, sin da subito, della gestione di un eventuale periodo emergenziale, anche se visto che si tratta di una manutenzione programmata non dovrebbe esserci alcuna emergenza”.

In proposito tutti gli enti interessati erano già stati avvisati un anno fa dalla A2A (la società che gestisce l’impianto) dell’intervento programmato. “Governo, Regione e Città Metropolitana devono avere da subito la preoccupazione di dove portare i rifiuti, noi lo diciamo chiaramente: Acerra ha già dato” le parole decise di Lettieri che ha sottolineato anche che “se tutti gli altri comuni campani facessero le stesse percentuali di raccolta differenziata fatte dai cittadini di Acerra il problema sarebbe minore e più gestibile”.

Centro Servizi Acerra