Droga, accolta istanza della difesa: 32enne scarcerato

By on 14 giugno 2019

Va ai domiciliari un uomo del rione Madonnelle di Acerra. Era stato coinvolto nell’ordinanza Manzi.

ACERRA – Spaccio, 32enne scarcerato. E’ quanto ha stabilito il gip del tribunale di Napoli Saverio Vertuccio nei confronti di Giuseppe Terracciano, di Acerra. Il giudice ha accolto l’istanza del suo legale di fiducia, l’avvocato Domenico Paolella, disponendo al contempo i domiciliari. L’uomo era stato colpito a fine 2018 da un’ordinanza di custodia cautelare insieme ad altre 16 persone accusate a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti e di importazione di quantità anche ingenti di sostanze del tipo cocaina ed hashish e spaccio.

La droga arrivava dalla Spagna ed era destinata alle piazze di Napoli ed Avellino. Per alcuni degli indagati la contestazione prevede anche l’aggravante mafiosa. Secondo la ricostruzione accusatoria, a capo del sodalizio c’era un imprenditore nolano  attivo nel settore della ristorazione finalizzata alla celebrazione di cerimonie, affiancato dal figlio  e da una schiera di collaboratori, in grado di importare dalla penisola iberica considerevoli partite di stupefacente destinate al mercato della Campania.

Nel corso delle indagini erano stati sequestrati complessivamente 323 chili di hashish, abilmente occultati in apposito doppio-fondo creato ad hoc all’interno di uno dei serbatoi di carburante di un autoarticolato.

Centro Servizi Acerra