Progetti innovativi per Acerra, giornata storica per il consiglio comunale a due anni dal Lettieri bis

By on 12 giugno 2019

Parte dell’opposizione si esprime contro, ma insieme alla maggioranza torna a votare il consigliere Stompanato.

ACERRA – Giornata storica per la città di Acerra: il consiglio comunale – con i voti della sola maggioranza, contraria una parte dell’opposizione – ha infatti approvato il Dos, il Documento di Orientamento Strategico. Un documento che arriva in concomitanza con i due anni del secondo mandato dell’amministrazione Lettieri, che come spiegato dallo stesso sindaco, partendo dalle progettualità realizzate, contempla tutti i futuri progetti finanziati con fondi comunali e fondi europei sul territorio mostrando una visione complessiva adeguata alle esigenze della città. Contrarie a questi progetti, i PICS, il Movimento Cinque Stelle ed il Pd. Ritorna a votare con la maggioranza, invece, il consigliere Giulio Stompanato.

Via libere alle opere su via Sammarco e nel centro storico, al progetto per il recupero dell’ex Macello con la realizzazione del centro culturale ‘M.A.C.E.: mestieri-arte-cultura-eventi’, dove l’opposizione pentastellata e piddina si è astenuta). Opposizione che ha votato contro alla realizzazione di una ludoteca e di un parco didattico per l’infanzia nel rione Madonnelle in un terreno che arriva fino all’ingresso della scuola Ferrajolo ed il cui esproprio è già iniziato, come sottolineato dal primo cittadino. Passa pure il progetto di potenziamento dell’illuminazione smart del centro storico, di piazza Castello e dello stesso Castello, alla quale sarà possibile applicare il monitoraggio dell’aria. Diventerà invece una struttura a disposizione della terza età la ‘casa del fascio’, che oggi versa nel degrado: anche su questo punto è arrivato il no della minoranza, oltre che su quello  relativo al Castello dei Conti per la realizzazione di una piattaforma informatica che gestirà informazioni dell’antico edificio, un museo virtuale integrato nel sistema museale, un nuovo sistema informativo multimediale ed un sistema di proiezioni sulle pareti esterne in notturna per illustrare la storia della città.

L’importante assise cittadina si è aperta con una decisa presa di posizione del sindaco Lettieri contro una questione di attualità presentata dal M5S in merito al ‘villaggio vacanze’ allestito autonomamente – ed abusivamente – da alcuni residenti del rione Gescal in cui si chiedeva di “valutare la possibilità di concedere l’area antistante il plesso residenziale di via Deledda in occupazione stagionale al condominio dell’Edificio D all’associazione di quartiere se esistente…per attività e manifestazioni per il tempo libero dei ragazzi”. Secca ed ironica la replica di Lettieri: “Con i 5Stelle ci stiamo abituando a tutto, anche a questo. Mi lascia perplesso perché sostiene una visione della città che non è la nostra, perfettamente contraria dove chiunque può chiedere autorizzazione per periodi stagionali, per mettere una piscina e fare il bagno in strada. Chiede a me di valutare e non ha nemmeno la responsabilità di chiedere di realizzarlo conoscendo le norme che sono contrarie”. Non è mancata anche una ‘frecciata’ del primo cittadino al Partito Democratico: Lettieri ha confermato che domani il Comune di Acerra parteciperà alla conferenza dei servizi indetta in Regione per un impianto di biometano in località ‘Omo morto’, con immancabile polemica perché il sindaco facendo esplicito riferimento al Pd del Presidente della Regione De Luca, ha invitato la consigliera Pd Paola Montesarchio a recarsi di persona a Santa Lucia, essente l’ente regionale solito autorizzare questi impianti.

Centro Servizi Acerra