Spaccio, 26enne arrestato e scarcerato

By on 17 gennaio 2019

L’operazione degli agenti del commissariato di polizia di Acerra.

ACERRA – Spaccio, 26enne arrestato e scarcerato. E’ quanto risulta dopo l’operazione messa a segno l’altro giorno dagli agenti del commissariato di polizia di Acerra, diretti dal vicequestore Antonio Galante, che insieme ai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine Campania hanno bloccato Raffaele Tanzillo, del posto. I fatti: sono da poco trascorse le 18 di martedì quando i poliziotti, nel corso di un’attività di controllo del territorio finalizzata al contrasto degli episodi predatori ed allo smercio al dettaglio di stupefacenti, notano il giovane che dall’interno della sua auto ha un atteggiamento sospetto nei confronti del conducente di un’altra vettura.

Il tutto avviene nel rione Madonelle ad Acerra: gli agenti accertano lo scambio droga-soldi e quando il ragazzo vede la pattuglia accelera e comincia a scappare. Ne nasce una fuga lungo via Paisiello: non potendo più proseguire con la macchina il 26enne continua la fuga a piedi. Nel frattempo scendono in strada anche alcuni suoi parenti che inveiscono contro la polizia che lo raggiunge e lo blocca. All’esito della perquisizione viene trovato in possesso di 12 stecche di hashish dal peso di poco più di trenta grammi. Dopo le formalità di rito viene tratto in arresto per detenzione ai fini di spacco di sostanza stupefacente e denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e guida senza patente e trasferito ai domiciliari.

Ieri mattina, poi, al termine dell’udienza direttissima, il giudice monocratico del tribunale di Nola ha convalidato l’arresto disponendo l’immediata scarcerazione dell’imputato: accolte, nello specifico, le richieste del suo legale di fiducia, l’avvocato Luigi Montano, con il pubblico ministero che si era espresso per l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Il giovane affronterà da libero il processo che verrà celebrato con rito alternativo a fine febbraio.

Centro Servizi Acerra