Incendio in area Pip, l’intervento dei vigili evita il peggio

By on 8 gennaio 2019

L’accusa del sindaco Lettieri: “Acerra sotto attacco anche in pieno inverno”. Poi l’invito ai suoi concittadini a collaborare con le forze dell’ordine.

ACERRA – Incendio in zona Pip: i vigili urbani evitano il peggio, terreno sequestrato. E’ quanto risulta dopo l’operazioen messa a segno ieri pomeriggio dagli agenti della polizia municipale di Acerra diretti dal comandante Gennaro Cascone e coordinati dal vicecomandante Domenico De Sena. Intorno alle 15,30 una pattuglia era impegnata in un servizio di prevenzione e controllo finalizzato al contrasto dei reati in materia ambientale quando ha notato il rogo in un fondo privato dell’area Pip. L’incendio di sterpaglie e rifiuti è stato spento dagli stessi vigili urbani. Sul posto si è portata anche un’autobotte dei pompieri. Il terreno è stati sottoposto a sequestro.

“È evidente che il territorio di Acerra è sotto attacco e insieme dobbiamo continuare a difenderlo – l’amaro commento del sindaco di Acerra Raffaele Lettieri – i nostri vigili urbani in collaborazione con tutte le forze dell’ordine controllano e presidiano il territorio con la massima attenzione. Occorre l’aiuto di tutti, chiunque veda o abbia notizie, denunci al Comando della Polizia Municipale che interverrà prontamente e attiverà tutto quanto necessario”.

Quello di ieri pomeriggio è stato un evento insolito in quanto si è trattato di un incendio appiccato in pieno inverno. Eppure l’ultima estate era per fortuna trascorsa con il minimo storico dei roghi. Due i principali aspetti legati al calo del fenomeno: un aumento dei controlli da parte dei vigili urbani e l’attività di prevenzione attuata dall’amministrazione Lettieri che aveva cominciato la pulizia proprio nella zona Pip e in particolare nell’area dei Regi Lagni ricadente nel Comune di Acerra. L’altro giorno gli stessi uomini della Municipale insieme ai carabinieri del Noe erano intervenuti in un terreno in località Area di Settembre, al confine con Casalnuovo, dove una ditta stava rimuovendo in maniera irregolare alcuni rifiuti da un fondo privato reduce da un incendio dello scorso luglio. La società prima è stata sanzionata e successivamente lo stesso terreno è stato sequestrato.

Centro Servizi Acerra