Sospendere la pista ciclabile, protestano i commercianti

By on 30 novembre 2018

Serrata dei negozianti di corso Vittorio Emanuele, via Roma e via Annunziata che al termine della manifestazione hanno incontrato l’amministrazione comunale.

ACERRA – Serrata dei negozi per dire no alla pista ciclabile. E’ quanto avvenuto ieri mattina ad Acerra quando gli esercenti del corso Vittorio Emanuele e via Annunziata hanno sfilato per le strade della città in segno di protesta contro alcune scelte dell’amministrazione comunale in tema di commercio. Partiti proprio da corso Vittorio Emanuele hanno attraversato piazza San Pietro, corso della Resistenza per concludere l’iniziativa davanti al Municipio. Qui una delegazione ha incontrato il sindaco Raffaele Lettieri e la giunta per spiegare le loro difficoltà ed il proprio malcontento.

La richiesta principale è stata quella di sospendere la pista ciclabile, oltre alle strisce blu a tariffa agevolata. “Vogliamo Acerra viva” gli slogan scanditi dai manifestanti, poco meno di un centinaio. I commercianti avevano già incontrato il primo cittadino Lettieri il mese scorso, quando sembrava che le parti fossero vicine ad un’intesa: quella riunione venne organizzata due settimane dopo la protesta ‘selvaggia’ dei negozianti che avevano bloccato il traffico scaraventando per strada i cassonetti della differenziata.

Già in quella occasione era emersa la non contrarietà alla pista ciclabile di recente realizzata né quella all’opera di riqualificazione del quartiere. Tante le proposte stilate dalla categoria tra fattibili (sosta breve) a meno fattibili (accorciare marciapiedi).

Centro Servizi Acerra