Traffico di stupefacenti da Spagna, Olanda e Germania, 24 misure cautelari

By on 28 novembre 2018

Gli arresti tra Acerra, Marigliano, Pomigliano, Brusciano e San Vitaliano. In 13 vanno in carcere, 6 ai domiciliari, divieto di dimora per cinque.

ACERRA – Sono 35 gli indagati. Traffico di stupefacenti da Spagna, Olanda e Germania, 24 misure cautelari. E’ quanto avvenuto la scorsa notte al termine del blitz messo a segno dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna, diretti dal maggiore Antonio Bagarolo, all’esito di un’indagine coordinata dalla Dda di Napoli: smantellata un’associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. L’indagine prende il nome da un’auto di lusso sequestrata a uno degli indagati: sequestrati, contestualmente all’esecuzione dei provvedimenti, un’altra auto e 3 motoveicoli del valore complessivo di 90mila euro.

Durante i riscontri sono stati, invece, sequestrati un kalashnikov, 3 pistole, ingenti quantitativi di cocaina e hashish e conti correnti. Ordinanza di custodia cautelare in carcere per Vincenzo Manauro, 54enne originario di Napoli ma stabilitosi da tempo a San Vitaliano, detto ‘o giornalista perché ex edicolante, già ristretto nel carcere di Carinola e ritenuto a capo del sodalizio, Giovanni Catapane, 54enne di Acerra, Gennaro Ciotola, 42enne di Brusciano, Eugenio D’Atri, 35 anni, di Somma Vesuviana, già detenuto a Secondigliano, Marco De Vita, 60enne di San Vitaliano, Umberto Frattini, 45enne di Brusciano già detenuto nel carcere di Benevento, Antonio Gautieri, 44enne di Brusciano, Salvatore Grimaldi, 53enne di Somma Vesuviana, Emanuele Grossi, 35enne napoletano di Porta Nolana, Gaetano Lanzone, 41enne di Somma Vesuviana, Mario Macone, 57enne di Marano, Massimo Sbarra, 38enne di Castello di Cisterna già sottoposto ai domiciliari, Francesco Tudisco, 47enne di Marigliano. Finiscono ai domiciliari Andrea Andretta, 33enne di Acerra, Giovanni Arrichiello, 55enne di Casoria, Michele De Falco, 36enne di Pomigliano d’Arco, Stefania De Vita, 34enne di San Vitaliano, Cuono Lombardi, 56enne di Acerra, già detenuto nel carcere di Bellizzi Irpino, Rosa Velvi, 28enne di San Vitaliano. Divieto di dimora per Antonio De Vita, 62enne di San Vitaliano, Fulvia Pisaniello, 30enne di San Martino Valle Caudina, Paolo Russo, 44enne di Montesarchio (Bn); Crescenzo Vivolo, 29enne di San Vitaliano, Sebastiano Vivolo, 33enne di San Vitaliano. In totale sono 35 gli indagati: tra cui noti esponenti della mala dell’agro acerrano-caivanese, già sottoposto a misure cautelari.

Le accuse a vario titolo sono associazione finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti, detenzione illegale di armi e intestazione fittizia di beni.

Centro Servizi Acerra