Asse della droga tra Acerra e Varcaturo, si consegna Cuono Lombardi

By on 25 novembre 2018

Il 56enne era irreperibile da due giorni. Si è costituito presso il carcere avellinese di Bellizzi Irpino.

ACERRA – Asse della droga tra Varcaturo e Acerra, arrestato Cuono Lombardi (nella foto). E’ quanto avvenuto ieri mattina quando l’uomo, irreperibile da due giorni, si è costituito in carcere. Poco prima delle 10,30, infatti, ha suonato al citofono della casa circondariale di Bellizzi Irpino, nell’Avellinese, costituendosi. Il 56enne di Acerra, era sfuggito alla cattura all’alba di giovedì nel corso di un blitz dei carabinieri che avevano notificato in quelle ore altre sei misure cautelari, di cui una in carcere, tre ai domiciliari e due all’obbligo di dimora.

I militari dell’Arma avevano eseguito un’ordinanza emessa dal gip del tribunale di Napoli Nord all’esito di un’indagine coordinata dalla locale Procura della Repubblica. Lombardi è accusato di cinque episodi di droga, di cui uno di cocaina: avrebbe ceduto 208 grammi di ‘neve’ all’altro indagato in carcere, Salvatore Piccolo, 45enne di Giugliano, a novembre dell’anno scorso. Per il resto, invece, la sostanza incriminata è l’hashish. Le indagini ebbero inizio proprio in quella circostanza, quando la ‘neve’ fu rinvenuta all’interno del contenitore dei rifiuti di un autolavaggio di Varcaturo, gettata casualmente dal personale addetto durante le operazioni di pulizia di un’autovettura successivamente individuata come quella utilizzata nella maggior parte delle consegne. Durante l’attività investigativa svolta dai carabinieri della stazione di Varcaturo con il supporto delle attività di intercettazione e rilevazioni gps correlate da servizi di osservazione, controllo e pedinamento, vennero scoperti e sequestrati un chilogrammo di marijuana e 200 grammi di cocaina e furono arrestate due persone, ci cui una destinataria dell’ordinanza di giovedì.

L’inchiesta aveva consentito di raccogliere gravi elementi di colpevolezza a carico dei sette indagati che nella maggior parte dei casi utilizzavano la ‘famigerata’ macchina per effettuare la cessione di stupefacenti tra le province di Napoli, Benevento e Avellino. L’altro giorno erano stati bloccati Vincenzo Mariniello, 45 anni, di Acerra, (ai domiciliari), Giovanni Testa, 47 anni, di Montesarchio (ai domiciliari), Pasquale Ciacciarelli, detto ‘u campagnuolo”, 36 anni, di Giugliano, (ai domiciliari), Anna Picariello, 38 anni, di Aiello del Sabato (Avellino), obbligo di dimora e obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, Riccardo Dell’Aversana, 26 anni, di Giugliano, (obbligo di dimora e obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria), oltre a Salvatore Piccolo, Quest’ultimo venerdì è stato anche sottoposto all’interrogatorio di garanzia: davanti al gip Vincenzo Saladino e assistito dall’avvocato Paolo De Angelis si è avvalso della facoltà di non rispondere dichiarando soltanto la sua estraneità all’episodio della cocaina. Cuono Lombardi è un personaggio del quale di recente hanno parlato molto anche i collaboratori di giustizia che hanno spiegato il funzionamento e la gestione del business dello spaccio sul territorio di Acerra.

Centro Servizi Acerra