Rimozione rifiuti dai Regi Lagni, il Tar dà ragione al sindaco di Acerra

By on 14 novembre 2018

Regione Campania e Consorzio di Bonifica dovranno provvedere – a proprie spese – a pulire il controfosso della zona Pip togliendo anche i residui di sterpaglie presenti.

 

ACERRA – Rimozione dei rifiuti nell’area dei Regi Lagni, il Tar Campania dà ragione al Comune di Acerra. E’ quanto ha stabilito il tribunale amministrativo respingendo il ricorso di Regione Campania e Consorzio di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno. I due enti avevano fatto ricorso contro l’ordinanza del sindaco Raffaele Lettieri, datata ottobre 2017, con la quale il primo cittadino di Acerra aveva ordinato a Regione e Consorzio di provvedere alla completa rimozione dei rifiuti abbandonati nel controfosso dei Regi Lagni, nel territorio della zona Pip località Marchesa e dei residui di sterpaglie presenti.

L’ordinanza era scaturita dopo l’incendio nella zona Pip a giugno dell’anno scorso. Il Tar Campania ha dato ragione al Comune di Acerra accertando l’inerzia di Regione e Consorzio, attestante “la perdurante e grave omissione nella vigilanza e manutenzione dell’area” e che “si dimostra nel non essersi adoperati con misure efficaci per evitare il ripetersi di episodi analoghi già in precedenza accertati e contestati”. Ritenendo, inoltre, che ci sia un nesso di casualità tra l’assenza dell’attività manutentiva e l’abbandono incontrollato e indiscriminato di rifiuti da parte di terzi ignoti, cui spesso segue l’innesco di pericolosi roghi. In più, sempre secondo il Tar “la responsabilità del Consorzio di Bonifica, quale soggetto gestore, non esclude anche la responsabilità della stessa Regione Campania quale soggetto esercente le competenze amministrative sui beni demaniali e tenuto alla vigilanza sul Consorzio medesimo”.

Dopo la pronuncia della giustizia amministrativa, pertanto, Regione Campania e Consorzio di Bonifica devono provvedere – a proprie spese – alla completa rimozione dei rifiuti abbandonati nel controfosso dei Regi Lagni, ripulendolo anche  dai residui di sterpaglie presenti.

Centro Servizi Acerra