Spari nella notte, 37enne di Acerra colpito al volto

By on 4 novembre 2018

Il fatto è avvenuto a Brusciano. Secondo il suo racconto si sarebbe trovato sulla traiettoria dei proiettili.

ACERRA – Far west in piena notte, 37enne ferito al volto. E’ quanto avvenuto poco prima delle 4 della notte tra venerdì e sabato a Brusciano, quando un uomo di Acerra, Michele D’Amico, è stato raggiunto da un proiettile alla mandibola. Non corre pericolo di vita, ma è attualmente ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Cardarelli di Napoli. Sul fatto indagano gli agenti del commissariato di polizia di Acerra, diretti dal vicequestore Antonio Galante, coordinati dalla Procura della Repubblica preso il tribunale di Nola.

Non trapela molto dagli uffici di via Tasso: secondo una prima sommaria ricostruzione dell’accaduto sembra che l’uomo si trovasse da solo ed a piedi nelle ‘palazzine’ della 219. Dopo il colpo di pistola alcuni parenti lo avrebbero accompagnato al pronto soccorso della clinica Villa dei Fiori di Acerra dove a seguito delle ferite riportate si sarebbe reso necessario il trasferimento in un ospedale meglio attrezzato.

Gli inquirenti non escludono alcuna pista investigativa: avrebbe raccontato di essere rimasto ferito per caso da un proiettile vagante nel corso di una sparatoria tra altre persone. A rendere il lavoro ancora più difficile l’ora in cui è avvenuto il fatto e praticamente nessuna testimonianza. Qualche elemento utile, tuttavia, potrà arrivare dalle telecamere di alcune strade limitrofe, per ricostruire i movimenti della vittima. Tanto spavento per i familiari che si sono precipitati al Cardarelli ospedale per rassicurarsi delle condizioni del proprio caro. Per tutta la notte tra venerdì e sabato e per tutta la giornata di ieri la polizia ha effettuato numerosi posti di blocco e diverse perquisizioni a carico di pregiudicati della zona nel tentativo di dare un nome ed un volto al ‘pistolero’.p

Centro Servizi Acerra