Gerardo Bigliardo presidente del Movimento Sociale Europeo

By on 29 ottobre 2018

Il medico dentista e uomo di cultura di Acerra è uno storico militante e dirigente del MSI, della Fiamma e di AN.

“Il Movimento Sociale Europeo è un partito che crede nella giustizia sociale, nell’Europa dei popoli ed all’immigrazione intesa come una fisiologica accoglienza di chi vuole migliorare la propria posizione sociale rispetto il paese natio, e che sia ben conscio che questo comporta il suo adeguamento all’identità della nazione che lo accoglie.Dicevamo queste cose venti anni fa, ed oggi c’è un governo che si mantiene su questi principi a prescindere dalle posizioni ideologiche e di appartenenza. L’uomo, il cittadino devono essere l’obiettivo degli atti da loro prodotti, abbandonando la logica delle multinazionali e delle élite economiche che ci hanno impoverito economicamente e culturalmente”. Con questa affermazione il presidente del movimento Gerardo Bigliardo si presenta agli italiani ed alla stampa per presentare la rinascita del Movimento.

Con il manifesto politico del 2000 dal titolo “PASSAGGIO AL FUTURO” il movimento si auspicava tutte le cose che oggi dominano i sentimenti degli italiani , ma senza usare termini come sovranista o populista. Termini che non ci appartengono e che gli oppositori usano per denigrare. Essere al fianco dei cittadini nella lotta contro la disoccupazione, lo smembramento della società e la delocalizzazione di industrie e fabbriche, nonché a difendersi dai soprusi dello Stato nei suoi confronti, non significa essere populisti. E nemmeno sovranisti se si difendono gli stessi dall’azione distruttiva dei caporioni dell’economia globale. Questi termini possono essere deleteri per il processo in corso.

Non auspichiamo una terza via, non sarebbe in linea con la nostra cultura. Auspichiamo la sola via per uscire da questa povertà spirituale e materiale in cui ci hanno relegato per il solo intento di arricchimento. Una via che dia al cittadino la possibilità e l’orgoglio di essere italiano e buon padre di famiglia”.

Centro Servizi Acerra