Vertenza La Doria, il vicepremier Di Maio si impegna con i lavoratori

By on 6 luglio 2018

Il leader del Movimento Cinque Stelle ha spiegato agli operai che seguirà di persona il tavolo convocato al Ministero.

ACERRA – Vertenza La Doria, il ministro Di Maio a fianco dei lavoratori. E’ quanto ha ribadito lo stesso leader del Movimento Cinque Stelle agli operai dello stabilimento di Acerra nel corso di un incontro ‘casuale’ avvenuto l’altro giorno a Casal di Principe, in occasione della firma del decreto ‘Terra dei Fuochi’. Nel colloquio con gli stessi dipendenti, Di Maio, già a conoscenza della situazione sul territorio, ha preso l’impegno di seguire di persona la vicenda anche in attesa dell’evolversi del tavolo tecnico convocato presso la Regione Campania e di presenziare direttamente quello indetto al Ministero dello Sviluppo Economico oltre ad interpellare direttamente l’azienda.

Tre mesi la società che opera nel settore agroalimentare e che ad Acerra produce i sughi già pronti, aveva ‘gelato’ i suoi dipendenti comunicando lo stop alla produzione ed il loro trasferimento nei siti salernitani ed in quello di Parma. Di recente, tuttavia, era arrivata un’apertura, nonostante la ferma intenzione di attuare il piano industriale entro il 30 settembre che prevede la cessazione dell’attività di Acerra, i trasferimenti con incentivi e la conseguente chiusura della fabbrica di via dei Normanni.

L’apertura, però, era nata in continuità del vertice in Regione con il presidente Nicola Marrazzo, in cui la società aveva manifestato la volontà a proseguire il dialogo intrapreso rispetto alla futura destinazione del sito di Acerra, offrendo la propria volontà a valutare soluzioni alternative. Dai sindacati, inoltre, era giunto l’invito alla Doria ad ipotizzare un eventuale cessione dello stabilimento anche in base alle opportunità che Regione e Comune di Acerra possono offrire.

Centro Servizi Acerra