Ecco i nuovi interventi che miglioreranno Acerra

By on 29 maggio 2018

Si tratta di 6 progettualità, di cui 4 già esecutive, in totale sono lavori per circa 27 milioni di euro.

ACERRA – Approvati dalla Giunta comunale di Acerra, riunita ieri dal Sindaco Raffaele Lettieri, progetti che riguardano i nuovi assetti strutturali della città per il miglioramento del tessuto urbano: si tratta di 6 progettualità, di cui 4 già esecutive, in totale sono lavori per circa 27 milioni di euro, già inseriti nel Piano triennale delle opere pubbliche, programmi di intervento sulla viabilità regionale finanziati con risorse FSC 2014/2020 di cui alla deliberazione CIPE 54/2016.

Il primo progetto esecutivo approvato ieri dalla Giunta comunale con Delibera n. 70 riguarda “il miglioramento della viabilità di accesso ai centri commerciali e ai collegamenti con i raccordi stradali interconnessi con la stazione porta del Sud”. Si tratta di un progetto di circa 5 milioni 700mila euro per la riqualificazione di tutto l’asse viario, la realizzazione di pista ciclabile (che conservi i posti auto e marciapiedi), l’abbattimento delle barriere architettoniche, la realizzazione di nuovi marciapiedi e di aiuole e la messa in sicurezza delle rotonde per il tratto di strada che dalla centrale Piazza San Pietro, comprende tutto Corso Italia e arriva fino alla zona dei centri commerciali e al confine con il Comune di Casalnuovo di Napoli.

Con Delibera n. 71 è stata approvata la progettualità che riguarda la “riqualificazione della viabilità pubblica urbana in località Gaudello e la realizzazione di viabilità alternativa o sostitutiva dell’esistente di collegamento tra via Montesanto e via Spiniello e la realizzazione di una rotonda”, un progetto di circa 4 milioni di euro che oltre al rifacimento del manto stradale prevede interventi sulla rete idrica per realizzare sottoservizi, la realizzazione di pubblica illuminazione e marciapiedi nell’area della frazione Gaudello.

Le Delibere n. 72 e 73 riguardano due progetti: “opere di mitigazione dell’impatto ambientale per i fondi compresi tra il raccordo industriale e la viabilità zona rotatoria prolungamento via Diaz e riqualificazione urbana nell’ambito delle aree comunali del tratto di strada che va dalla costruenda rotatoria a quella esistente, antistante la Chiesa del Gesù Redentore, con ampliamento di via Giovanni Paolo II per il collegamento della città con la costruenda stazione ferroviaria”. La Giunta, in sintesi, ha approvato un progetto già esecutivo che prevede la realizzazione di un collettore fognario che vada dal passaggio a livello di via San Francesco fino alla rotatoria di via Giovanni Paolo II per alleggerire il sistema fognario in altre zone della città, come la zona di Via Sant’Anna e via Piave, e un altro progetto di circa 5 milioni e 200mila euro che prevede anche la riqualificazione e il rifacimento delle strade indicate.

La Delibera n. 74 invece, riguarda l’approvazione del progetto esecutivo della “riqualificazione della viabilità sulla strada 158 via Varignano” con realizzazione sul tratto di strada comunale di una condotta fognaria per le acque bianche con impianto di sollevamento, rifacimento del tratto stradale e pubblica illuminazione. Progetto del valore di circa 2 milioni 500mila euro.

Con l’approvazione della Delibera di Giunta comunale n. 75 si prevede il “collegamento con la realizzanda stazione ferroviaria FS con quella della linea Circumvesuviana con un percorso di pista ciclabile da realizzazione al di sopra della tratta ferroviaria interrata e miglioramento del collegamento delle strade del centro urbano alla nuova viabilità, riqualificazione del tratto di strada di proprietà pubblica e riqualificazione urbana nell’ambito del tratto stradale di proprietà pubblica che collega le strade cittadine con la costruenda viabilità (tratto di via Spiniello e tratto terminale di via Buonincontro)”. Si tratta di un progetto definitivo del valore di 1 milioni e 500mila euro circa per la realizzazione di una strada con pista ciclabile al di sopra dell’attuale sede dei binari della Circumvesuviana che va dalla zona Spiniello alla stazione FS, realizzazione di strade nella zona dei Regi Lagni fino al prolungamento di via Diaz, e il collegamento della percorso pedonale e ciclabile fino all’attuale pista ciclabile Pomigliano D’Arco – Acerra.

Con l’ultima Delibera approvata ieri dalla Giunta convocata dal Sindaco Raffaele Lettieri, la n.76, è stato confermato il progetto esecutivo per la “realizzazione di un nuovo collettore fognario sulla tratta provinciale Caivano – Cancello/Primo stralcio funzionale”, opere, il cui bando di gara d’appalto sarà a breve già pubblicato, per un valore di circa 6 milioni di euro per un collettore fognario che ha come obiettivo il collettamento delle acque dalla zona di via Piave al tratto stradale che va verso Cancello.

«Ad un anno dal nostro insediamento – ricorda il Sindaco Raffaele Lettieri – completiamo e approviamo parte della programmazione futura della città di Acerra. Queste opere progettate per quasi 27 milioni di euro si aggiungono alle progettualità (per circa 13 milioni di euro) dei PICS, per le quali siamo nella fase di realizzazione del Documento di orientamento strategico con le associazioni ed i soggetti interessati. La città di Acerra, insieme a solo altre 5 città in Campania, è stata valutata positivamente e designata organismo intermedio per l’attuazione dei programmi PICS. Acerra dimostra, dunque, non solo di avere grande forza nell’attrarre finanziamenti, ma anche di avere tutte le capacità per la realizzazione delle opere».

Centro Servizi Acerra