Monitoraggio dell’aria al Primo Circolo, nessuna contaminazione

By on 13 aprile 2018

Lo dicono i risultati delle analisi commissionate dal Comune di Acerra dopo il ritrovamento di amianto nella palestra della scuola. Ieri manifestazione dei disoccupati, oggi corteo degli studenti del ‘Munari’.

ACERRA – Nessuna contaminazione. E’ quanto risulta dalle analisi effettuate da un laboratorio accreditato presso il Ministero della Salute sui campioni di aria raccolti nel cantiere del Primo Circolo Didattico, lì dove sono stati rinvenuti pezzi di amianto. E’ questo, dunque, l’esito del monitoraggio interno ed esterno alla palestra, che è il luogo dove è stato trovato il materiale sospetto. Quattro (due esterni e due interni) i prelievi effettuati dalla ditta incaricata dal Comune e poi fatti analizzare in laboratorio dove c’è stato anche il campionamento. La palestra è già stata messa in sicurezza. Il prossimo step prevede il piano di caratterizzazione ed il successivo smaltimento secondo le modalità indicate dall’Asl.

Il ritrovamento di questo materiale era avvenuto casualmente la settimana scorsa nel corso dell’occupazione del cantiere della scuola ad opera dei Precari Bros: i manifestanti hanno lasciato il sito dopo il corteo per l’ambiente che si è tenuto ieri per le strade della città, sciolto proprio in via Campanella. Una cinquantina i partecipanti, compreso qualche esponente ambentalista, che hanno scandito slogan contro tutto e tutti.

Questa mattina, invece, sono scesi in piazza gli studenti dell’istituto d’arte ‘Munari’, che frequentano le aule del plesso adiacente alla propria scuola dove è stato scoperto l’amianto in palestra. Ieri gli stessi alunni avevano avuto un incontro con il sindaco Raffaele Lettieri che li aveva informati sull’esito delle analisi seguenti il campionamento dell’aria effettuato su indicazione del Comune negli spazi interni ed esterni alla palestra del Primo Circolo Didattico, il quale è oggetto di un intervento di ristrutturazione per un appalto del Provveditorato Interregionale delle Opere Pubbliche Campania/Molise al quale sono affidate le attività di progettazione, verifica tecnica, validazione, acquisizione di pareri tecnici e autorizzazioni, nonché le procedure di gara e affidamento dei lavori e vigilanza sugli stessi, compresa l’area del cantiere.

Il Comune di Acerra è esclusivamente il beneficiario dell’intervento, con l’opera che andrà riconsegnata all’Ente collaudata e corredata di tutti i pareri e autorizzazioni necessari. Nei giorni scorsi il sindaco di Acerra Raffaele Letteri aveva chiarito che una volta terminati i controlli e le verifiche “l’ente avrebbe posto in essere tutte le iniziative conseguenti a tutela del Comune di Acerra e della salute pubblica”.

Centro Servizi Acerra