Emendamenti bocciati, l’ira dei Cinquestelle

By on 31 dicembre 2017

Il consigliere Auriemma critica il comportamento della maggioranza Lettieri nell’Assse che ha approvato il Bilancio.

ACERRA – Emendamenti bocciati, la polemica dei Cinquestelle. E’ quanto sostiene il capogruppo consiliare (anche unico esponente) del Movimento Carmela Auriemma dopo l’approvazione del Bilancio della maggioranza Lettieri che ha respinto le proposte ‘grilline’. “Abbiamo portato idee importanti – sottolinea la Auriemma . e posso anche capire l’imbarazzo e il fastidio di Lettieri il quale come ho sempre detto non ha alcuna visione della città di Acerra, ma davvero giovedì si è scritta una brutta pagina per la politica locale. Ancora una volta il sindaco utilizza il consiglio comunale per mostrare i denti e non per fare gli interessi della città di Acerra. Alcun confronto politico tra me e la maggioranza, molti consiglieri comunali erano intenti a fare ben altro che ascoltare le nostre proposte portate nell’interesse della città. Tutti i nostri emendamenti sono stati bocciati adducendo come spiegazione quella che saranno previsti nei prossimi atti dell’amministrazione. Abbiamo presentato modifiche per una manovra di oltre un milione e 400 mila euro”.

Tra gli emendamenti del M5S la videosorveglianza, un centro di monitoraggio e ricerca ambientale, il servizio streaming delle sedute consiliari e delle commissioni, la campagna di prevenzione contro l’uso della droga e dell’alcool, uno studio sul particolato della polveri sottili e il bilancio energetico e registro delle emissioni. Secondo l’avvocato Auriemma quelli sul tema ambientale sarebbero stati bocciati con pareri tecnici discutibili. Il Bilancio approvato dal consiglio comunale aveva previsto un aumento delle attività in materia di trasparenza e lotta alla corruzione, come da integrazione presentata direttamente dal sindaco su indicazione dell’Anac.

Sugli emendamenti dell’opposizione, invece, lo stesso Lettieri aveva sostenuto come la maggior parte  fossero già contenuti negli atti amministrativi dell’ente, a cominciare dal tema dell’agricoltura e del sostegno alle politiche giovanili. “I consiglieri di opposizione dovrebbero votare il nostro bilancio anziché presentare emendamenti che già trovano posto nelle nostre attività” aveva dichiarato in aula il primo cittadino.

Centro Servizi Acerra