I Leoni ‘sbranano’ il campionato e ritornano in C1

By on 27 marzo 2017

I nero-oro surclassano il Real Boys Maddaloni e conquistano il passaggio di categoria. Mister Puzone si conferma l’allenatore più vincente della storia del futsal acerrano. 

ACERRA – Dopo le ultime due vittorie nei derby contro l’Acerrana Futsal e il Club Paradiso, che l’hanno incoronata come regina incontrastata del futsal acerrano (16 punti su 18 nei 6 derby disputati in campionato), i Leoni Futsal Club Acerra erano chiamati all’ultimo sforzo stagionale: battere il Real Boys Maddaloni per conquistare la matematica promozione in serie C1 con tre giornate d’anticipo, visto i dieci punti di vantaggio sulla seconda classificata. Ebbene la gara disputata al Club Maracanà è stata quasi una formalità, davanti ad un pubblico gremito e festante, i casertani hanno ceduto sotto i morsi famelici dei Leoni, che hanno messo da subito in chiaro le proprie intenzioni.

Ad aprire la festa del goal è stato Ciro Fiorentino, il centrale difensivo nero-oro, che con questo goal ha coronato una stagione fantastica che lo portato ad essere soprannominato il passaggio a livello di Acerra: quando è chiuso è impossibile passare oltre. Le marcature sono proseguite con il doppio goal di Dario Contursi, che dopo aver deciso i due derby precedenti, si toglie anche lo sfizio di un poker di reti in questa gara, dimostrando di avere anche fiuto del goal, dopo un anno ad altissimo livello, con tanta sostanza, sacrificio e abnegazione. Non poteva mancare poi nel primo tempo, la rete del faro di questa squadra: Michele Tufano, che ha incantato in questa stagione sia con i suoi metodi di allenamento, sia con tutti i gesti tecnici del manuale del futsal, dalle punizioni ai tiri liberi, ai dribbling, alle serpentine ubriacanti, ai goal di potenza e di giustezza, insomma un calcettista totale.

Gli ospiti nella prima frazione restano a bocca asciutta con le marcature, perchè c’è un Peppe Petrella tra i pali, che vuole ribadire a caratteri maiuscoli la sua determinante e straordinaria stagione tra i pali, dove nulla o quasi gli è mai sfuggito, paragonabile ad una calamita umana. Nella ripresa quindi, spazio a chi ha dato un grosso contributo alla vittoria di questa stagione, con Stefano Fiscale tra i pali e i ragazzini terribili di mister Puzone: Giuseppe Antignano (quasi 20 goal in questa stagione, con ancora tre gare da disputare) e Alberto di Buono, autentico gioiello del vivaio nero-oro, con 6 goal in prima squadra e quasi 50 nella categoria juniores. Ma la ribalta della seconda frazione è tutta del vecchietto terribile ed intramontabile di Vincenzo Passero: che a dispetto delle sue 40 e passa primavere, mostra tutto il  repertorio che lo ha reso celebre negli anni in Campania, siglando una tripletta con goal uno più bello dell’altro e aggiungendo al suo palmares l’ennesimo successo, degno di una leggenda come Ryan Giggs. La giornata non poteva concludersi che con la doppietta finale del grande capitano dei Leoni Salvatore Spasiano, che ha il goal nel DNA e dopo questa stagione da protagonista assoluto, come capocannoniere della sua compagine, con goal decisivi e di una bellezza unica tra la potenza e la classe, firma con un doppio sigillo la sentenza su questa partita e su questo campionato.

Può partire quindi la festa con i tifosi, tra i quali c’è un calcettista d’eccezione come Raffaele Mezzogori, che salta questa gara per squalifica, ma la guarda con consapevolezza e convinzione di essere stato tra gli indiscussi protagonisti del campionato, con un girone d’andata leggendario e uno di ritorno caparbio e fondamentale per la vittoria finale sua e dei suoi compagni.

Il risultato finale è quindi di undici a due, con il mister Puzone che festeggia il suo terzo campionato vinto, ribadendo di essere l’allenatore più vincente degli ultimi decenni del futsal acerrano. (MI.TO.)

Centro Servizi Acerra