Acerrana, la società chiama a raccolta le forze economiche della città

By on 13 luglio 2016

I vertici del club chiedono un sostegno per riaccendere la ‘fiamma granata’ ed investire nel progetto calcistico locale.

ACERRA – “Si e’ appena concluso un anno entusiasmante. Insieme abbiamo gioito, riempito i campi, pianto per il sogno mancato. Adesso e’ora di tirare le somme: il percorso, intrapreso da questa società tre anni orsono, e’ ad un bivio. Un bivio dettato dalla necessità del salto di qualità. Acerra e gli acerrani meritano una squadra che li rappresenti nelle piazze piu’ gloriose. La finale contro il Casoria ha ricordato a chi se ne fosse dimenticato la reale dimensione di questa storica società. Questa città merita di più, merita il meglio. Dal primo all’ultimo giorno abbiamo messo in campo tutte le nostre forze.

Il nostro obiettivo era chiaro fin dall’inizio: riaccendere la fiamma granata.  Partiti dalla seconda categoria, con un altro simbolo, abbiamo deciso dal secondo anno di responsabilizzarci maggiormente assumendo lo storico stemma di questa città. Il progetto mirava a creare una realtà sportiva, acerrana, che fosse rispettabile, combattiva e che rianimasse il vecchio e assopito ardore granata.  Senza grosse possibiltà, con soli sacrificio e passione, siamo riusciti a creare un movimento, un gruppo che ha sventolato alta la fierezza acerrana. Un gruppo giunto a confrontarsi con realtà più ricche. E alle volte piu’ organizzate.

Il nostro appeal è cresciuto nel tempo. Un gruppo a forte matrice acerrana, ha esportato ovunque l’amore e l’attaccamento alla propria terra. E’ nato un promettente settore giovanile, che dà ancor più speranze al calcio nostrano.  Queste speranze vanno coltivate. Le idee ci sono, l’impegno e la passione non manca di certo. Con l’umiltà che ci ha sempre contraddistinto siamo ora a fare un appello alle forze economiche/imprenditoriali acerrane. Bisogna investire in questo progetto. Lo sport ad Acerra deve evolversi, con il calcio che deve fare da traino.

Nulla c’entra in questa richiesta la questione Stadio. Acerra avrà sempre un campo da gioco. Bisogna costruire strutture nuove e polifunzionali per far crescere lo sport in questa città e l’attuale Amministrazione si sta muovendo in questa direzione. Siamo semplicemente qui a chiedere alle forze economiche acerrane di responsabilizzarsi per il benessere dello sport di questa città.  Questa società si e’ spinta ben oltre le proprie possibilità. Ma ne e’ valsa la pena: abbiamo riacceso la passione di questa città. La stessa fiamma non puo’ spegnersi di nuovo”. (com. stampa) 

Centro Servizi Acerra